sabato 22 febbraio 2020

Col Ombert


Salendo in val San Nicolò
In val San Nicolò con i caratteristici tabià
 In alta val San Nicolò verso il Col Ombert
 Il sole fa capolino dietro cima Uomo
 Salendo a forcella Paschè
  Salendo a forcella Paschè
 All'attacco del pendio finale
Roberto quasi in vetta  verso il Sasso Vernale e la Marmolada
Fabio e Roberto al deposito sci verso cima Uomo
 Giovanni torna al deposito sci
 Michele
 Giovanni
 Io
 Balù controlla la tecnica di discesa

 Giovanni
 Fabio
Gruppo compatto verso la val San Nicolò


Col Ombert - BSA- dislivello 1350 m - Gruppo della Marmolada
Ale, Fabio, Giovanni, Michele, Roberto

Dopo l'incompiuta di qualche anno fa con Roberto oggi siamo saliti nuovamente verso il Col Ombert e ne abbiamo calcato finalmente la cima con gli sci. La lunga salita in val San Nicolò lascia poi spazio a bellissimi pendii che regalano una discesa entusiasmante.

mercoledì 19 febbraio 2020

Al lago di Lamar passando per Prada



 Il bivio che porta verso il sentiero dei Pontesei e la val Trementina
Malga Terlaga Bassa


km 12 - dislivello 850 m
Ale

Un po' stufo di fare il criceto in val Manara oggi ho provato questo percorso e devo dire che mi ha gratificato molto. Dopo le dure pendenze subito sopra Zambana Vecchia si riesce a correrlo quasi tutto ad eccezione della ripidissma salita cementata che si trova immediatamente dopo il lago di Lamar. Credo diventerà il mio nuovo percorso di allenameto!

martedì 18 febbraio 2020

Al cason






dislivello 400 m
Ale

Dopo una giornata con una brutta influenza intestinale ho deciso di fare due passi in val Manara godendomi la bella giornata calda e senza guardare tanto ai tempi.

lunedì 17 febbraio 2020

Killing Floor

Ex-military policeman Jack Reacher is a drifter. He's just passing through Margrave, Georgia, and in less than an hour, he's arrested for murder. Not much of a welcome. All Jack knows is that he didn't kill anybody. At least not here. Not lately. But he doesn't stand a chance of convincing anyone. not in Margrave, Georgia. Not a chance in hell.

Kalipè. Lo spirito della montagna. La mia vita, le mie vette e la ricerca della felicità

Da un lato, il fiume della realtà, bulimico e vorticoso, i primi passi di una professione sotto i riflettori, la felice scoperta della televisione. Dall'altro, l'abbraccio dolce e severo della montagna, la fatica del sentiero, la magia della vetta. In mezzo, un ragazzino, innamorato dei campi e assetato di ossigeno, che si trasforma in un uomo alla perenne ricerca di senso. Ripercorrendo i passaggi cruciali della sua vita, Massimiliano Ossini incontra l'amore e l'amicizia, le gioie della famiglia e il miracolo della paternità, una carriera di successo, ma soprattutto il dialogo intimo e profondo con se stesso, fatto di piccoli gesti, grandi incontri, continue scelte di libertà. E ogni volta che, lasciato il caos della città, inizia a salire per respirare il divino panorama della natura, tra gli orizzonti e le rocce trova il silenzio, un maestro impagabile che gli insegna ad amarsi, a capirsi, a leggere dentro di sé. Perché la sfida più grande è svuotarsi del superfluo per tornare all'essenziale, cadere nei crepacci e imparare ad uscirne, mettersi in gioco ogni giorno per diventare testimone di quella bellezza che brilla inesauribile, fuori e dentro di noi.

domenica 16 febbraio 2020

Mas de Sora e Clinga


km 10.3 - dislivello 200 m
Ale

Stesso giro dell'altro giorno ma a ritmi decisamente più sostenuti al punto che ho chiuso con 3 minuti in meno e ci sarebbero ampi margini di miglioramento se solo volessi impegnarmi un po.