domenica 25 giugno 2017

A caccia della pioggia




 Marcello salendo a Villa Piccola
 Salendo verso la forestale del monte Corona
 Da maso Giaz verso maso Panizza
 Da maso Giaz verso maso Panizza
 Andrea sul "sentiero nel bosco"
 Carlo nei vigneti della fondazione E.Mach a S.Michele

dislivello 640 m
Ale, Andrea, Carlo, Marcello

sabato 24 giugno 2017

Ciafurle









Ale, Andrea, Matteo

Dopo il bellismo Zemola non poteva mancare la breve e facile discesa nel Ciafurle, tappa obbligatoria prima di gustare gli ottimi gnocchi di patate da Samanta alla Locanda Corona. La portata è al minimo con l'ultima calata, che oggi abbiamo saltato, completamente senza scorrimento :(.

Val Zemola





 








 



Ale, Andrea, Matteo

giovedì 22 giugno 2017

Tor di Visione e Vigo di Ton



  Verso il biotopo la Rupe
 Costeggiando il Noce verso la Rocchetta
 In cima a Tor di Visione
 Verso Vigo di Ton
Quasi a Vigo di Ton


dislivello 630m
Ale & Marcello

martedì 20 giugno 2017

Faedo e maso Giaz



dislivello 555 m
Ale

Il giro del miele

In quei giorni splendenti la vedevi e non riuscivi a immaginare che potesse essere stata da nessun'altra parte: guardava suo marito lavorare al sole che bruciava piacevolmente il collo, e le api stordite camminavano sul muro». Davide è un uomo semplice che ha un lavoro semplice: consegna il miele a domicilio nel paese dell'Appennino dove è nato e cresciuto. La faccia pulita, le spalle e le mascelle larghe: ha l'aspetto di quello che le signore anziane chiamano "figliolo", o "giovanotto". Le ragazze l'hanno sempre snobbato, «ma tanto, lui, era innamorato della Silvia fin da quando erano piccoli». Perso il lavoro, perso il grande amore, spinto dalle circostanze della vita ha iniziato a bere, lasciando entrare in sé una violenza che non è in grado di gestire. Il vecchio Giampiero invece è stato l'aiutante del padre di Davide. Ha una mano bruciata in seguito all'incendio della falegnameria in cui lavorava, ma soprattutto ha una moglie amata, l'Ida. Non sono riusciti ad avere figli. Ha visto crescere Davide, e lo accoglie ora, a tarda notte, quando viene a bussare alla sua porta.

lunedì 19 giugno 2017

Terlago bike e giro del Sorasass



 Poco dopo Cadine
 A Prada
 Scendendo al Prà dela Bedola
 Sopra i laghi di Lamar
 Nella fuciliera sul Sorasass
 Il Bondone dal Sorasass
Scendendo verso Cadine


dislivello 1120 m
Ale, Andrea, Mattia