domenica 16 dicembre 2018

Cason




dislivello 400 m
Ale&Erika

Dopo la sciatina di stamattina avanzava ancora un po' di tempo libero e allora, con la complicità dei nonni, siamo riusciti a fare due passi veloci fino al Cason.

Alba in Bondone

 


 Catena di cima 12


 Carè Alto
Tre cime del Bondone

dislivello 800 m
Ale&Davide

Fuga in Europa

L'Europa sta invecchiando e si sta spopolando. L'Africa è piena di giovani e di vita. La migrazione di massa, appena iniziata, è per modalità e dimensioni la sfida piú drammatica del ventunesimo secolo.L'Unione Europea conta oggi 510 milioni di abitanti che invecchiano; l'Africa un miliardo e 250 milioni, il 40% dei quali ha meno di quindici anni. Nel 2050, ci saranno 450 milioni di europei contro 2 miliardi e mezzo di africani. Da qui al 2100, tre persone su quattro del mondo saranno nate a sud del Sahara. L'Africa «sta emergendo» e, uscendo dall'assoluta povertà, si mette in marcia. Se gli africani replicheranno ciò che è sempre avvenuto e avviene nella storia dell'umanità, fra trent'anni l'Europa avrà dai 150 ai 200 milioni di afro-europei, rispetto ai 9 milioni odierni. Una pressione migratoria di questa portata sottoporrà l'Europa a una prova senza precedenti, col rischio di portare al parossismo la spaccatura tra élite cosmopolite e populisti difensori del suolo. Se lo stato sociale senza frontiere è una pia illusione, immaginare di fare del Mediterraneo il fossato di una «fortezza Europa» - erigendo intorno al continente della ricchezza e della sicurezza sociale dei muri per arrestare il flusso - dissolverebbe le basi stesse dell'Europa.

giovedì 13 dicembre 2018

Medicina Egizia

Il prestigio dell’arte medica nell’Egitto antico ci è testimoniato da opere monumentali costituite da alcuni papiri famosi – così come l’architettura ha la dimostrazione della sua magnificenza nella “grande piramide”. Ma mentre la fama degli architetti egizi non si tradusse in una loro ricerca documentabile da parte di altri paesi, esiste una eloquente documentazione della richiesta di medici egizi che si ebbe nel mondo antico, fino all’impero romano. Ma questa volta, a Roma, sono i monumenti di pietra che ci parlano del fascino dell’Egitto antico, mentre i corpi dei medici non sopravvivono. Sopravvive però la loro millenaria esperienza nelle opere che ci sono pervenute in lingua greca e che hanno assunto il nome di figure simboliche, come Ippocrate e Galeno. La medicina – come l’architettura, la cronometria, la scrittura … - è ancora una delle grandi eredità trasmesse dalla terra del Nilo. O meglio: la terra del Nilo, per motivi climatici e ambientali, è uno dei principali testimoni del processo di civiltà che sul filo dei millenni ha espresso lo scenario attuale. Questo volume illumina questi scenari poco noti e sicuramente meno noti delle opere architettoniche degli Egizi.

mercoledì 12 dicembre 2018

Lavori di fino sul nuovo sentiero in val Manara

 
 Uno dei due cartelli che indicano il sentiero
 Parte intermedia
 Alle Cros dei Francesi
 Inzia la discesa



dislivello 600 m
Ale&Erika

Alba in Bondone

 
 Dolomiti di Brenta
 Carè Alto
 Tre cime del Bondone
 Brenta centrale



dislivello 800 m
Ale&Andrea