sabato 27 aprile 2019

Al Sauch




dislivello 400 m
Ale&Federico

Monte di Mezzocorona x 3


Manuel dopo circa 12000 m ancoraq fresco come una rosa

dislivello 1650
Ale & Co

Oggi l'amico Manuel ha inziato la gara contro il tempo per cercare di battere il record del mondo di dislivello in salita. Durante la notte gli ho fatto compagnia, insieme ad altri amici, durante la salita per fargli compagnia e mantenere alta concentrazione e resilienza. Alla fine nonostante il tempo inclmente ce l'ha fatta e ha superato il record di ben 300 m arrivando a 20865 m nelle 24 ore.

lunedì 22 aprile 2019

Come leggere un libro al giorno

Le persone più rapide ad apprendere hanno una marcia in più. Acquisire le informazioni velocemente può fare la differenza: basterà avere a disposizione gli strumenti adatti, conoscere la strategia migliore e metterla in pratica... Questo manuale si compone di 6 parti che ti guideranno in questo percorso. All'interno troverai approfondimenti sui parametri della performance (PAM, parole al minuto, e CRBT, coefficiente di attenzione a breve termine), la velocità di percezione e di spostamento dell'occhio, l'ampliamento del campo visivo, lo skimming, le parole grilletto, le prime 100 parole più utilizzate; e ancora la lettura veloce (per immagini), l'importanza di concentrazione e respirazione, dell'ambiente esterno e della postazione in cui si legge, i diversi generi e la differenza tra lettura in versione cartacea, a monitor o nel tablet. Soprattutto acquisirai l'abilità di sapere dove cercare e trovare i concetti chiave molto velocemente.

Verde brillante

Le piante sono esseri intelligenti? Partendo da questa semplice domanda Stefano Mancuso e Alessandra Viola conducono il lettore in un inconsueto e affascinante viaggio intorno al mondo vegetale. In generale, le piante potrebbero benissimo vivere senza di noi. Noi invece senza di loro ci estingueremmo in breve tempo. Eppure persino nella nostra lingua, e in quasi tutte le altre, espressioni come "vegetare" o "essere un vegetale" sono passate a indicare condizioni di vita ridotte ai minimi termini. "Vegetale a chi?". Se le piante potessero parlare, forse sarebbe questa una delle prime domande che ci farebbero.

Al canto delle balene

Esiste un posto, nel cuore dell'Artico, dominato dal biancore delle banchise. Un luogo incontaminato, regno di balene e orsi bianchi. E' qui, con una prosa spesso pervasa di lirismo, che ci accompagna Massimo Maggiari, da anni protagonista di viaggi in queste terre. Attraverso i racconti diretti dei cacciatori da lui incontrati, l'autore ci spiega il vero significato della caccia alla balena tutt'oggi praticata dal popolo degli inuit: un'usanza che affonda le sue radici nella partecipazione dell'uomo al tutto, nel rispetto assoluto del mondo animale e preceduta da una serie di riti tesi a propiziare il sacrificio spontaneo della balena, l'animale sacro nel cui occhio ogni essere umano si specchia in un incontro empatico ed emozionante. Lo sciamanesimo appare in quest'opera nella sua dimensione più pura: lo strumento necessario all'uomo per sperimentare la fusione con il mondo animale. Mentre la Terra è sempre più minacciata dalla catastrofe ecologica, questo libro ci invita a viaggiare, lasciandosi cullare dal canto degli antichi inuit e dalla poesia ispirata dell'autore stesso, in un mondo intriso di miti affascinanti e ancora in contatto con la sua anima più profonda.